Corte di Cadore

Borca di Cadore

Project Description

Il villaggio turistico di Corte di Cadore a Borca di Cadore nasce per volontà di Enrico Mattei, presidente dell’Eni all’inizio degli anni ’50.
L’idea era di creare un villaggio vacanza per 6000 persone dipendenti dell’Eni. Il complesso, situato a Borca di Cadore, ai piedi del monte Anatelao, fu progettato dall’architetto Edoardo Gellner: prevedeva villette singole, una chiesa, una colonia per ragazzi, un piccolo campeggio, un albergo, un ‘centro servizi’ all’avanguardia per l’epoca con tutti i servizi. Dopo il periodo di splendore degli anni ’60, gli anni d’oro del turismo cortinese dopo le Olimpiadi invernali, il villaggio venne via via trascurato e quasi abbandonato.
A distanza di cinquanta anni Corte delle Dolomiti è stato sottoposto ad un attento intervento di recupero. Facciate e arredi interni, sono stati restaurati dall’impresa Cualbu.
Teamwork ha partecipato all’opera di recupero, fornendo il mosaico nel formato 2x2cm nei colori bianco, giallo e blu per i rivestimenti dei bagni. In particolare gli smalti nei colori giallo e blu sono stati realizzati appositamente perché dovevano riprendere gli stessi colori dell’ente proprietario di allora (ex Agip)

Project Details

  • Client Impresa Cualbu
  • Date 2004
Back to Top